Visite: 1187

Criteri e modalità per l’individuazione del personale docente ed A.T.A. da utilizzare nelle attività retribuite con il fondo d’istituto e con quelle di fonte non contrattuale

  1. Nell’ambito dell’individuazione del personale da utilizzare nelle attività aggiuntive, ivi comprese quelle retribuite con risorse di fonte non contrattuale, e dell’attribuzione dei compensi accessori, devono essere garantite a tutti pari opportunità di accesso. Altresì, all’interno di ciascuna area di personale non devono crearsi condizioni da cui derivino sensibili variazioni nei compensi accessori individuali.
  2. Mediante circolare si darà adeguata informazione su tutte le attività e sugli incarichi aggiuntivi in programma, a qualsiasi titolo retribuiti, assegnando un congruo lasso di tempo, perché ciascuno possa manifestare le proprie opzioni. La circolare dovrà contenere: elenco di attività ed incarichi, richiesta di progettazione e conduzione, numero di docenti ed A.T.A. da individuare per ogni attività ed incarico, modalità di retribuzione (se oraria o forfetaria), misura del compenso. Qualora le attività siano già progettate e deliberate esse vengono messe in visione. Devono altresì essere pubblicizzati i criteri con cui sarà individuato il personale.
  3. Tutto il personale ATA deve essere interpellato e coinvolto nelle attività aggiuntive, fatta salva la disponibilità personale che si esprimerà in forma scritta sull’apposito modello, anche al fine di valorizzare le esperienze e far manifestare le potenzialità di ciascuno. Si accede alle attività aggiuntive con il criterio della rotazione e dell’equa distribuzione di ore e di carichi di lavoro, nei limiti delle possibilità organizzative.
  4. I criteri per l’individuazione, tramite presentazione del curricolo per attività ed incarichi a fronte di qualsiasi tipo di finanziamento, sono i seguenti:

 

PERSONALE DOCENTE

a)     Competenze informatiche documentate ovvero autocertificate

punti 10

b)     Partecipazione a percorsi formativi e/o di aggiornamento informatico

punti 5

c)     Competenze documentate ovvero autocertificate attinenti l’area disciplinare/incarico acquisite anche mediante formazione in servizio e aggiornamento

punti 10 per titolo fino a punti 30

d)     Esperienze positive pregresse in attività con alunni e/o adulti attinenti l’area disciplinare dell’attività e/o incarico, documentate ovvero autocertificate

punti 10 per anno scolastico fino a punti 30

e)     Disciplina di insegnamento attinente l’attività

punti 15

f)      Qualora il docente non stia svolgendo altre attività retribuite con fondi di provenienza non contrattuale

punti 10

Anzianità di servizio (dà diritto a precedenza, solo a parità di posizione)

 

Torna su